09 mar

E’ stato bello ritrovarci, come sempre gli eventi sono un’occasione per fare networking e per il nostro team condividere un momento insieme a voi.

In questo caso il merito va a Francesca Tosi, organizzatrice di IWD16, Intel Software Innovator che ha reso possibile tutto ciò.

Qui potete trovare le nostre presentazioni: @ggdmarche slideshare

Eleonora ha affrontato la tematica: Digital Transformation & Big Data. Una presentazione davvero interessante che offre multi spunti di riflessione: come questa tematica si sta manifestando nel nostro Paese; come viene discussa in rete; chi ne parla, ecc.

Personalmente ho cercato di renderle giustizia trovando diverse connessioni anche con la mia presentazione. La Digital Transformation non è solo appannaggio dell’IT ma è l’espressione di una forte necessità di cambiamento culturale che deve interessare tutti gli ambiti aziendali in maniera crossmediale e trasversale.

Eleonora per impegni di lavoro non è riuscita ad essere fisicamente presente perciò ho presentato io il suo lavoro e questo ha fatto sì che l’evento si arricchisse anche del suo sguardo:

Digital Tranformation che cos’è? Per me rappresenta “Il Perchè”, la visione di un processo incrementale ed il “Come” ovvero come guidare il cambiamento dentro e fuori l’azienda è rappresentato dall’Agile Marketing che pone il focus su una profonda conoscenza del consumatore, dei suoi bisogni, delle sue pratiche. Prima ancora della tecnologia è necessario integrare: processi e persone. La tecnologia è abilitante e rende possibile il cambiamento ma questo genera valore nel momento in cui migliora un certo tipo di esperienza, ad esempio quella di acquisto.

Qui di seguito trovate la mia presentazione sulla Digital Strategy:

25 feb

Festeggiamo insieme l’8 Marzo?

Ci ritroveremo alle 18 a Civitanova Marche da Sandwich Time (Visualizza la mappa) per parlare di: Digital Transformation.

L’opportunità è offerta da Intel che in occasione dell’International Woman Day, grazie all’impegno di Francesca Tosi Intel Software Innovator, ha organizzato l’unico evento in Italia.

E’ nostro intento fornire sguardi diversi in pillole da 15 minuti per poi iniziare il networking secondo la formula ormai consolidata dell’aperitivo.

L’evento è aperto a tutti ed è completamente gratuito, registrati subito!

Ci è piaciuta subito l’idea di trascorrere questa giornata insieme e ritrovarci finalmente dopo qualche anno di assenza, ma sappiamo che probabilmente alcune di voi si staranno organizzando per cena ed è proprio per questo che abbiamo scelto di fare un aperitivo, in maniera tale da non impegnarvi la sera.

Registrati online: clicca qui

Photo credits: "Networks have no borders": @azzurraragone

18 giu

Lo scorso 11 giugno abbiamo aderito con piacere all’invito arrivatoci da Digital Championship per la tappa anconetana del tour itinerante.

Leggi tutto

30 lug

Traviata

Sabato 26 Luglio, grazie all’iniziativa organizzata dallo Sferisterio di Macerata, #donnellopera, siamo state all’anteprima della Traviata.

GGD Marche

Nemmeno la pioggia ci ha fermate! :)

Anzi è stato bello aspettare l’inizio dell’Opera al riparo del nostro palchetto nella bellissima cornice dello Sferisterio: uno dei gioielli della nostra Regione.

Sferisterio Macerata

Una Traviata suggestiva, travolgente e innovativa.

La scenografia, firmata Brockhaus - Svodoba ha portato a convivere sul palco due diverse prospettive: quella tradizionale dello spettatore in platea, insieme ad una visione dall’alto, attraverso un meccanismo di riflessi, che ha amplificato le sfaccettature delle emozioni e il tormento dell’animo dei personaggi. Non a caso è chiamata la “Traviata degli Specchi”.

La Traviata degli Specchi

A dirigere l’Orchestra Regionale delle Marche è stata Speranza Scappucci, terza presenza femminile a salire sul podio della stagione lirica dal titolo “L’opera è donna” insieme a Julia Jones (per l’Aida) e Eun Sun Kim (per la Tosca).

Immaginando un guestbook all’uscita dello Sferisterio, ognuna di noi ci avrebbe scritto:

“Pensavo che l’opera fosse per palati fini e io, che non lo sono affatto, mi sarei messa in un angolino a scorrere la dash di Tumblr come faccio sempre quando mi annoio. Invece mi sono riempita gli occhi e le orecchie di bellezza. Violetta (Jessica Nuccio) superlativa, i costumi una meraviglia. Tra l’altro, non ero mai entrata allo Sferisterio pur abitandoci di fronte. No, ok, questa tagliatela, mi vergogno troppo. Insomma, magari è nata una nuova passione, che non ce ne sono mai troppe.” [Claudia]

“Come immagini che sia l’opera? Me lo sono chiesta spesso all’avvicinarsi dello spettacolo. I racconti di mio nonno, grande appassionato, mi hanno accompagnata fino allo Sferisterio: una delle cornici più suggestive che ospita la nostra Regione.
La prima volta all’opera. La prima volta con le amiche più geek di sempre, grazie a #donneallopera abbiamo persino rischiato di riunire il team GGD Marche al completo. Ci è sembrato talmente bello che quasi rischiavamo di tornare a casa senza averla vista. Ma allo scadere delle 2h persino il mal tempo si è arrestato ed è iniziata una serata che così magica mai avrei pensato. Ho imparato che prima di mollare bisogna attendere, il lavoro, lo studio, la preparazione meritano l’attesa e questo ti ripaga di ogni istante. Complimenti a tutto lo staff che in poco tempo ha ripristinato lo spettacolo, ai musicisti, agli interpreti che ci hanno fatto sognare nonostante un tasso di umidità pazzesco, a tutto il pubblico per la tenacia e ovviamente alla magnifica direttrice che mi ha incantato.” [Anna]

“L’ultima volta che sono entrata nello Sferisterio l’ho fatto come comparsa nell’Aida, ero una delle schiave etiopi ed è stata un’esperienza, capitata quasi per caso, che non dimenticherò mai. È stato bellissimo vivere il dietro le quinte, ma questa volta non è stata da meno. Ho avuto modo di apprezzare la scenografia nella sua interezza, i costumi, i riflessi nello specchio che creavano dimensioni diverse e permettevano di avere diversi punti di vista (una delle cose più difficili e importanti nella vita, a mio avviso), la bravura degli attori e l’organizzazione impeccabile, nonostante il fuori programma della pioggia. Amiche geek, torniamoci presto!” [Eleonora]

“A distanza di quattro giorni canticchio ancora “Amami Alfredo”!
Sarà stato per le voci incredibili dei protagonisti, per la meraviglia del gioco di specchi che riflettevano le scene del palco come “telecamere dall’alto” (cit.), per le note dell’orchestra che riempivano la perfetta acustica dell’arena, ma anche per la pioggia e i lampi che ci avevano quasi convinto a tornare a casa, per l’affiatamento che riscopriamo tra noi “geek girls” ogni volta che riusciamo a stare insieme: insomma, una serata emozionante che, grazie alla magia dello Sferisterio, si è trasformata in un’esperienza davvero speciale!”
[Silvia]

A chi non conoscesse la Traviata invitiamo a leggere la storia…e per solleticarvi la curiosità, vi lasciamo con un piccolo estratto.

VIOLETTA

Da molto è che mi amate?

ALFREDO

Ah sì, da un anno.
Un dì, felice, eterea,
Mi balenaste innante,
E da quel dì tremante
Vissi d’ignoto amor.
Di quell’amor ch’è palpito
Dell’universo intero,
Misterioso, altero,
Croce e delizia al cor.

Con il patrocinio di...

  • Patrocinio Provincia PU
  • Patrocinio Comune di Fano

Sponsor

  • Sponsor
  • Sponsor
  • Sponsor
  • Sponsor
  • Sponsor
  • Sponsor
  • Sponsor
Girl Geek Dinners Marche on Facebook